Il diritto di essere bambino

Questa foto prelevata da un contest del web, mi ha fatto ricordare che tra qualche giorno si celebrerà la giornata internazionale dell’infanzia.

Tutti dovremmo aver bene impresso in mente  che i bambini hanno dei diritti come gli adulti, in qualunque parte del mondo si trovino a qualunque ceto sociale appartengano, e di qualunque colore sia la loro pelle. Ma purtroppo non è così, in molti casi non hanno il diritto a nutrirsi, non hanno il diritto a studiare, non hanno il diritto a giocare e divertirsi e non hanno diritto ad una vita serena.

Ogni giorno ricadono sotto i miei occhi immagini che io reputo non degne di un popolo civilizzato, quale dovrebbe essere il nostro. Non per ultimo il video del bambino trascinato a forza da scuola per via di una “guerra” in tatto tra i genitori, e le proprie famiglie.

Quei fotogrammi fanno male, sono un pugno allo stomaco ma forse  servono a far capire a tanti cosa accade ogni santo giorno in qualche lembo di questo paese o di altre nazioni. Bambini contesi come se fossero oggetti di proprietà, o mandati per strada a mendicare ed essere derubati poi di quei pochi spiccioli ma soprattutto della loro dignità di esseri umani, o chiamati dai trafficanti di morte e signori delle guerre ad imbracciare un fucile a soli 11-12 anni, un elenco che non vedrebbe la parola fine. Io personalmente non so se cambierà la coscienza dell’uomo ma penso che voltarsi dalla parte opposta di certo non aiuta, come non aiuta il parlare sempre delle lotte politiche tra partiti, o solo di calcio, o soprattuto di gossip e di reality. Non si dedica mai troppo tempo ai nostri bambini, perché presi dai tanti problemi quotidiani che ci portano ad essere come delle belve che lottano per la propria sopravvivenza. Ma loro, che colpa hanno ? Questa società la abbiamo formata noi, e dovremmo consegnarla a loro un domani. <<Cercate di lasciare questo mondo un po’ migliore di quanto non l’avete trovato >> diceva Sir Baden Powell ai suoi Scouts, quindi sforziamoci di farlo, cerchiamo di riflettere tantissimo quando incrociamo gli occhi di un bambino perché sono uno specchio di quello che provano: felicità, sofferenza o soltanto tristezza. Allora facciamo subito risalire alla nostra corta memoria l’attimo di gioia che abbiamo provato nel vederlo nascere e riceverlo in braccio nei suoi primi istanti di vita. In quel momento gli abbiamo promesso tutto, e le promesse vanno mantenute………prima che sia troppo tardi.

Annunci
di Pino Curtale

Un commento su “Il diritto di essere bambino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...